Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player


Dnl - Diabete no limits

unisciti a diabete no limits dnl - tubo mellito

Diabete Outdoor - DNL @ MADIDEA 2010




MADIDEA 2010 @ PARCO DELLE GRIGNE

11-12-13 giugno 2010


Foto di Gruppo @ Madidea 2010
Casa Alpina La Montanina
Piani
Resinelli, Grigna Meridionale, Lombardia, Italy





10 RIGHE DA MADIDEA 2010 ... LA RACCOLTA


Caro Vittorio e Mauro
scusate il ritardo con cui vi rispondo, ma a parte il trasloco perenne con cui mi trastullo da alcuni mesi, ho pensato ripetutamente all’esperienza dei piani resinelli prima di scrivervi, esperienza bellissima sul piano professionale ed emozianale , oltre che divertente (verrei subito a ripetere la Segantini nonostante i 1300 km di guida solitaria). Vorrei comunicarvi alcune mie impressioni e fare una proposta.
1- La montagna è stato uno dei laboratori in cui il paziente “diabetico” è riuscito a venir fuori dalla sua veste tradizionale di utilizzatore delle “verità “ mediche per proporre  la SUA verità.
Verità fatta  di smantellamento di enunciati (come quelli della tua maglietta) ma anche di tutta una serie di protocolli nati a tavolino e non valutati nella vita pratica di chi deve combattere ipo ed iper pur di praticare attività fisica
2- Superato lo shock della diagnosi e i primi anni di malattia una  parte della sofferenza che tanti giovani trovano ancora nello “stare al mondo con il diabete” mi sembra  dovuta a questa passività da malati di fronte a chi , apparentemente, possiede tutta la verità della tua malattia: medici, infermieri, parenti, riviste Scusatemi questo arzigogolare pseudo filosofico.
3- Un iniziativa come quella di MADIDEA dovrebbe necessariamente avere più partecipanti e più partecipazione, diventare più di popolo e meno di elite e Superare l'escluva logica dei testimonials di alto livello, che certamente servono ma non bastano.
4- che ne pensate se cominciamo a a creare dei gruppi tipo "montagna e diabete" in cui incontrarsi ("pazienti" diabetologi trainers amici ) per andare in montagna (trekking, skyrunner, arrampicata, boulder, alpinismo inv ed estivo) senza scordarsi il diabete e scambiarsi durante l'attività, o la sera a cena, consigli e trucchi.
E che non sia un circolo chiuso, un lager dove nascondersi, anzi, dove invitare anche gli amici.
E che preveda, sempre per "divertirsi", anche degli inviti a conoscere le montagne di altri posti. E qui rientra il mio conflitto di interessi : la scusa professionale con mia moglie per poter andare in montagna.
Sto cominciando a raccogliere adesioni in loco, vediamo come va.
attendo critiche e consigli
ciao Gianfranco




Ciao Vittorio e Mauro,
sto leggendo tutti i meravigliosi giudizi che vengono inviati circa il soggiorno a Pian dei Resinelli. Anche per me è stata una bellissima esperienza... ho trascorso due giorni sul divano!!! .. anche se sono una persona dinamica è chiaro che mi manca l'allenamento!!... e non trascuriamo l'età....Tuttavia sono stato benissimo in vostra compagnia e mi sono anche divertito tanto. Siete stati impeccabili a scegliere la località e anche la struttura che ci ha ospitati. Un ringraziamento anche da parte di M. Teresa.
p.s. vi sto inviando con pacchetto postale  con le magliette di Ventotene, come vi avevo promesso.
Stiamo attivandoci in Associazione per promuovere l'iniziativa Madidea 2011......
ciao, a presto
Adolfo e M.Teresa

Ciao Vittorio,
Purtroppo le condizioni di Andrea dopo venerdi sera sono definitivamente peggiorate, ed e’stato KO con la febbre tutto il week end.
Mi e’ dispiaciuto molto non venire sabato sera per assistere alla presentazione di Boyan, e anche di  non avere avuto la possibilita’ di salire in Grignetta in vostra compagnia .
Sono comunque contento di averti incontrato personalmente e di  avere avuto un contatto, seppur limitato, con MADIDEA  che sembra un ambito interessante ed  amichevole.
Per un ragazzo come Andrea, che ha avuto l’esordio a 18 mesi e percio’ e’cresciuto con il diabete, incontrare altre persone con la sua stessa condizione che vivono la montagna e lo sport in generale facendo cose anche al di fuori dalla norma, e’ una esperienza ed un esempio importante.
Infatti, pur avendo sempre avuto una vita molto attiva e senza molte limitazioni, arrivando alla eta’ di adesso (15-16 anni), incomincia a porsi dei problemi che quando era bambino non si poneva. Ed in questa fase mi sembra che possa succedere che la testa metta dei limiti piu’ grandi di quelli che obbiettivamente mette la malattia.
Per questo volevo ringraziarvi per la vostra iniziativa, e spero di avere altre opportunità di vedersi, magari per fare un giro in montagna insieme.
Volevo anche chiederti se posso contribuire alle spese di organizzazione che avete avuto, avendo noi in pratica cancellato la nostra permanenza alla Montanina senza preavviso.
Fammi cortesemente sapere come fare per questo.
Grazie ancora e cordiali saluti
Alberto e Andrea

Caro vittorio, era la prima volta che mi univo al vostro gruppo e devo dire che per me e' stata una esperienza fantastica, sono stata favorevolmente colpita dal vostro entusiasmo, dalla amicizia e dalla carica positiva che mi avete trasmesso. Anche se il mio compito sarebbe stato quello di "darvi una mano", devo ammettere che " la mano me la avete data voi", ho ricevuto molto di piu' di quello che ho dato, sono felice di avere trovato nuovi amici. con affetto a tutti, spero si creino nuove occasioni per poter stare nuovamente insieme. (per favore vito, traduci tu questa mia mail per gli amici non italiani perche' io non sono capace!!) un saluto a tutti. Bianca.

Hi all there!
Yes, I also join to all who remained happy and satisfied after the MAD 2010 meeting!
Big thanks to Vito and Mauro and to all who contributed with something to bring us all in La Montanina.
For good or worse, Jerry is right that the MAD meetings collect people who are convinced that the active lifestyle is the only way they can cope with their diabetes. But what about the other 95% of diabetics who are more or less passive or not as motivated as we are?
However broadening the audience of these meetings I realize that it is a tough work, which at present unfortunately exceed our capacity. At our meetings I wish to see more diabetics, more doctors, nurses, health care providers and other who are involved in our "problems"...
Please have a look on the pictures, which I have made during the MAD 2010 activities and talks...the gallery is hidden and can be veiwed only if you have the link given below..... but if somebody do not like to see him/herself there let me know.... I will remove these pictures..;-)
http://picasaweb.google.com/boyanpp/MadIdea_2010?authkey=Gv1sRgCIuN9MKbl6ObNw&feat=directlink
After the MAD me and Radi went to climb Mon Blanc....the weather over the Alps was rainy, cloudy and cold during the whole last week...however it was difficult for me to go back without bagging this summit ;-))...and we climbed it in bad, stormy and cloudy weather....to compensate the efforts, which Radi put in this climb I took her in Venice for a brief romantic visit on the way back to Sofia.. ;-))
With my best wishes for success and luck during the coming summer to all of you!
Greetings from the green Sofia,
Boyan

Pensieri Insubrici dopo Madidea 2010 … inconsueti e controversi punti di vista!
Thoughts from Insubria after Madidea 2010….. unusual & controversial points of view!
Madidea è stato un evento molto positivo … soprattutto perché ci siamo anche interrogati su come raggiungere con il nostro messaggio il maggior numero di persone con diabete possibile. Non ci siamo chiusi tra di noi ad autocelebrarci (che è uguale a autocommiserarsi) … quello che facciamo, nella mia (nostra?) visione, è semplicemente “ordinario” ...
Madidea was a very positive event … mainly because many of us kept on wondering on how our message can reach many other people with diabetes. We did not gather for self-celebrations (=self pity) of what we are doing … because what we do is simply … ordinary … in my(our?) vision!
Difficile tirare fuori le persone con diabete che si sono chiuse in se stesse. Nulla può prescindere da una reazione personale e interiore che non si può forzare ma che si può però stimolare.
It’s very compelling to help people with diabetes who are not communicating. Nothing happens apart from an individual and inner reaction that we can NOT  force, but we CAN stimulate!
Dobbiamo solo continuare a fare quello che sappiamo fare: correre, camminare in montagna, arrampicare … e farlo bene!
We must go on doing what we can do: running, hiking, climbing … & do it well!
Ma soprattutto raccontare il come, il quando e il perché! Sapere e non dire è dimenticare!
But, definitely, telling how, when and why. To know and not to tell is to forget!
Due sintetiche e provocatorie riflessioni. Certo saprete coglierne logica e spirito anche in vista di futuri eventi.
Two brief but provocative thoughts. I am sure you will well understand the logic and the spirit, also in perspective.
“L’ATLETA CON DIABETE NON ESISTE, O ESISTE NELLA MISURA IN CUI NON E’ ANCORA UN ATLETA” (Cristian Agnoli)
“THE ATHLETE WITH DIABETES DOES NOT EXIST, OR MAY EXIST TO THE EXTENT ONE IS NOT AN ATHLETE YET! (By Cristian Agnoli)
“Ho un sogno: correre nudo per 2000 mt di dislivello e arrivare sulla vetta in erezione e, una volta ridisceso, partecipare ad un convegno su sport e diabete e chiudere il mio intervento mandando a fan culo tutti tra gli applausi generali del pubblico in ovazione! W Boyan Petrov*”
(Cristian Agnoli, sotto l’effetto di qualche droga non meglio determinata)
*Boyan Petrov: la più potente e gentile macchina da guerra diabetica che io abbia mai incontrato!
I have a dream: to run naked for 2000 meters height difference, reaching the peak in erection and, once went down, to take part in a summit on sport & diabetes closing my session sending to hell everybody’s in the hall and at the same time taking a call with standing ovation! W Boyan Petrov*!”
(Cristian Agnoli under the effect of some undetermined drugs)
*Boyan Petrov: the most powerful but gentle diabetic war machine I‘d ever met!
Non sono impazzito … o meglio chi di noi non è veramente pazzo?                             
Ciao a tutti!
Alla prossima.
Cristian Agnoli
www.diabetenolimits.org
I did not go grazy … but, at the very end,  who can say you are crazy?
Hello to everybody. See you next time!
Cristian Agnoli
www.diabetenolimits.org

Vito,
leggere Jerry, Ernest, Mik e spero i molti numerosi altri contributi che riceveremo mi fa pensare che nel “dottorizzare” e “sponsorizzare” troppo gli eventi in passato si è perso il “senso genuino delle cose fatte con il cuore” che in un paio di secondi, se c’è un po’ di “umanità” in noi, si recupera subito … questo è lo “spirito mellito” che mi piace … scoprire che dentro ogni persona c’è tantissimo … basta volerlo vedere e non farsi fagocitare da ambizioni personali, senso di rivalsa, rivincita e non so quale altro cattivo pensiero.
In tre giorni si è fatto più che in tanti eventi “alpinistici” del passato, sicuramente importanti e ben strutturati, ma forse un po’ troppo fini a sé stessi oltre che troppo budgettizzati.
Volontari, genuini, poveri … ma felici! Ma soprattutto dove l’esperienza individuale è messa a disposizione del gruppo e ognuno prende e dà per quel che può e ha … questo il give &  take che DNL vuole contribuire a diffondere … forse nella mia relazione non sono riuscito a spiegare che la forza per fare quello che faccio (esperienza … non impresa) non mi viene solo da dentro ma dai tanti amici che in poco meno di 3 anni si sono uniti nel contenitore DNL, che non è un clan chiuso ma una piazza aperta illimitata senza confini, recinti, riti di iniziazione e “grandi capi” …
Ma non so perché ti scrivo tutto ciò! Sarà che ho passato una notte a 200! Vabbè, non sarà mai ch’io mi fermi … perché se mi fermo devo raddoppiare le unità di insulina!
Altro che Insubria Xing, il problema è quando ci fermiamo!
Il mio divano è la media montagna!
Ciao
Cristian (Agnoli)

Hello everyone,
We want to thank all of you for your hospitality and for the excellent two days we spent in Piani Resinelli. It was a pity it was a so short time. We were gladly surprised with the positive attitude, and will to keep going for greater challenges of all those who attended the meeting. It was a pleasure, and everyone in the meeting was a great example of how a diabetic should face his or her condition. No dramas, no self pity, and lots of humour and fun. We could never have found better examples for our two daughters, we always tried to help them deal with their diabetes in a positive way, and transmit them there’s nothing they can’t do, but in Madidea 2010 they could appreciate it by themselves. They’ve been wearing the Madidea 2010 T-shirt at school with illusion and pride, which proves that although the evident age difference with all the participants, they felt they were part of that incredible group.
Thanks, good luck and good climbs to all of you.
Laura and Ernest
Ciao a tutti,
Vogliamo ringraziare tutti voi per la vostra ospitalità e per l'eccellente due giorni trascorsi ai Piani Resinelli. E’ stato un peccato che è stato un tempo così breve. Siamo stati piacevolmente sorpresi per l'atteggiamento positivo, e la volontà di andare avanti anche in condizioni di difficoltà per  tutti coloro che hanno partecipato alla riunione. E 'stato un piacere, e tutti nel corso della riunione sono stati un grande esempio di come un diabetico deve affrontare la sua condizione. Senza drammi, senza autocommiserazione, e un sacco di umorismo e divertimento. Non abbiamo mai potuto trovare esempi migliori per le nostre due figlie, entrambi diabetiche, abbiamo sempre cercato di aiutarle ad affrontare il diabete in modo positivo, e trasmettere loro che non c'è nulla che non si può fare, ma con il Madidea 2010 loro hanno potuto apprezzare questo da sole. Loro indossano le T-shirt del Madidea 2010 a scuola con l'illusione e orgoglio, e  dimostrano che, sebbene la differenza di età evidente con tutti i partecipanti, si sentivano parte integrante di quel gruppo incredibile.
Grazie, buona fortuna e buone salite a tutti voi.
Laura e Ernest

Caro Vittorio, cari tutti,
anche se ho dovuto lasciarvi anzitempo e rinunziare alla foto la su in cima, ho passato delle ore bellissime con voi, ho rivisto persone care, come Pietro che non vedevo dai tempi della spedizione nel Kilimangiaro, ho conosciuto persone nuove come Bianca. Complimenti per la organizzazione .
Affettuosi saluti Gerardo Corigliano      

ABSOLUTELY!!! I agree 100% with everything you said Ernesto - Bravo to all especially Vito and Mauro for organising the event. And to Nikki for creating MAD!!
Yesterday I gave a talk in Central London to 300 Diabetic Doctors. I showed the image attached above from Boyan Petrov and told the doctors all about the meet and how important it was for doctors to encourage their diabetic patients to join diabetic groups. And I also told the doctors what an amazingly motivational experience MAD 2010 was for me. The doctors all clapped and applauded!!
WELL DONE EVERYONE - YOU ARE ALL MY HEROES!!
Keep testing, keep climbing and keep motivated!
Jerry Gore

ASSOLUTAMENTE! Sono d'accordo al 100% con tutto quello che hai detto Ernesto - Bravo a tutti in particolare Vito e Mauro per l'organizzazione dell'evento. E a Nikki per la creazione di MAD!
Ieri ho tenuto una conferenza nel centro di Londra a 300 medici diabetologi. Ho mostrato l'immagine allegata sopra da Boyan Petrov e ho detto a tutti i medici che ho incontrato su quanto fosse importante per  loro incoraggiare i loro pazienti diabetici  a unirsi a gruppi diabetici. E ho anche detto ai medici dell’incredibile esperienza motivazionale che MAD 2010 è stata per me. Tutti i  medici hanno applaudito!
BRAVI TUTTI - Siete tutti i miei eroi!
Mantenere il controllo, mantenersi in forma e mantenersi motivati!
Jerry Gore

Caro Vittorio e carissimi tutti.
Mi ero inserita nel gruppo con molti dubbi perchè la mia sportività è triplo zero !!!.
L'ho dimostrato aspettandoVi alla casa alpina !!.
Meno male che Adolfo ha portato alto la bandiera dell'Associazione Diabetici della Provincia di Milano arrivando insieme a te in cima !
La mia impressione è stata entusiasmante per le motivazioni:
-Si respirava un clima familiare nonostante fossimo persone molto diverse, provenienti da paesi diversi. Certamente la bellezza del posto e la semplicità dell'alloggio hanno contribuito molto. Artefici dell'integrazione perfetta ovviamente siete stati Tu, Mauro, il suo carissimo papà, la Bianca !.
- Diverse Associazioni sono confluite in un evento sportivo-sociale con entusiasmo e partecipazione,
- Sono rimasta sorpresa, ammirata dal grado di preparazione nella gestione del diabete dei partecipanti,
- mi ha fatto piacere confrontarmi con persone che vivono l'assistenza sanitaria diversa dalla nostra lombarda e italiana, c'è sempre da imparare e da informare !
- L'esempio della famiglia spagnola è stato molto d'esempio di come si può vivere senza fare i "piagnistei"!!! (parola veneta).
Complimenti allo staff organizzatore e a tutti i partecipanti siete stati bravissimi e stupendi !.
Ed ora un piccolo-grande "rimpianto": Non c'è stata alcuna ripresa dell'iniziativa da parte dei mass media.
Considerando che il lunedì mattina alle 7,45 su RAI uno andava in onda il dr. Scaramuzza con le immagini della partita disputata  fra bimbi con diabete e patrocinata sempre da Medtronic mi sarebbe piaciuto che anche  x gli over 20 ci fosse stato una "menzione" meritevole. Ma stavolta è andata così la prossima ci organizzeremo x avere il nostro/vostro spazio!
Grazie a tutti per la bellissima nuova esperienza di vita vissuta assieme.
Marisa, Stefano, Mirko, Lisiana, FUX e Nyki.
Maria Luigia Mottes

Sono passati già due giorni dal raduno di "amanti" della montagna tenutosi a Lecco
il WE dal 11 al 13 giugno. Finalmente ho passato tre giorni con persone con cui condivido una grande passione: la montagna. Fino ad ora avevo partecipato a mezze maratone, gare in bici e via dicendo, prendendo sempre parte a queste manifestazioni da "fuori", ora invece ero dentro,
dentro ai problemi (dove metto l'insulina quando vado in quota, quale macchinetta utilizzo,
quali zuccheri porto nello zaino...), dentro alle soluzioni, dentro anche all'allenamento.
E' stato bello vedere Jerry volare su un 6c e sentire i consigli di Boyan per risolvere un tiro. E' stato bello, divetente e come al solito istruttivo; il confronto porta alla crescita, la crescita porta alla soluzionedei problemi e la risoluzione dei problemi porta sempre alla pace!
Michela

I enjoyed very much staying with all of you at the MADIDEA 2010 in Piani Resinelli.
I am sure that also Silvia and our little Camilla appreciated your experiences and the way you share them.  
I see that all of you have things to say and to tell not only to diabetics but to everyone people!!!the way you succeed in managing such a complex condition is even much more helpful in succeeding in everyone real life issues.I know very well Vito and Mauro who are not only helping me in Climbing better but also willing to organize even more meetings like MADIDEA!
I feel very proud that my company and my colleagues from the Diabetes Division helped you in supporting this wonderful event
hope to see all of you soon !!!
Riccardo


***

DNL @ MADIDEA 2010





TUBO MELLITO @ DNL

dnl - tubo mellito

VIDEO PRESENTAZIONE
INSUBRIA CROSSING @ MADIDEA


PARTE 1
PARTE 2
PARTE 3

***

Concluso Madidea 2010 ...
a breve un redazionale sulla fantastica esperienza nella Grigna Meridionale.
Graditissimi pensieri, commenti e riflessioni da parte di tutti gli intervenuti!
Raccontarsi raccontarsi raccontarsi ...

Sapere e non dire significa dimenticare

TO KNOW AND NOT TO TELL IS TO FORGET
!

Un sentito e sincero grazie a Mauro e Vito per la splendida accoglenza e l'impegno profuso ...
anche @ Madidiea si è avvertito forte il senso genuino delle cose fatte con il cuore!
W lo spirito mellito!

Boyan Foto Album @ Madidea 2010
a breve altre foto e i commenti ricevuti!

La Montagna per i Diabetici Attivi!


INFO:
Mauro Sormani sormani.mauro@gmail.com
Vittorio
Casiraghi
vitoline@tiscali.it



14 giugno 2010

Heilà,
buona ripresa a tutti.
Che dire, se ci penso 2 giorni mi sono sembrati 2 mesi, per qualità e quantità.
Grazie anche all’entusiasmo di Mauro, il MADIDEA 2010 è stata finalmente per me l’occasione per cercare di ricambiare a tutti voi quello che finora ho ricevuto.
Mi sentivo e mi sento tuttora in debito ma per adesso Grazie.
Mi spiace per quelli che non c’erano.
Sarebbe interessante raccogliere “ancora a caldo” le vostre impressioni, sensazioni, emozioni e quant’altro questi due giorni vi hanno dato o non vi hanno dato, questo vale anche per chi non c’è stato.
Mi sono dimenticato la traduzione e di mandarmi delle belle foto.

Un abbraccio

Heilà
good shot at all.
What, if I think two days seemed to me two months, quality and quantity.
Thanks to the enthusiasm of Mauro, MADIDEA 2010 was finally time for me to try to return to you all that I have received so far.
I felt and I'm still in debt but for now thanks.
I feel sorry for those who were not there.
It would be interesting to collect "still hot" your impressions, feelings, emotions and so these two days you have or have not given, this also applies to those who have not been there.
I forgot the translation and ... send me some beautiful images!


10 giugno 2010

Ciao a tutti,
in attesa di incontrarci alla Montanina, Cristian prosegue la sua lunga cavalcata verso i Piani Resinelli.
Oggi tappa fondamentale, sempre in autonomia, da Idro Cristian comincia a fare sul serio.

Seguitelo su:
http://www.diabetenolimits.org/it/8-Diabete--Off-Road/135-Diabete-Off-Road-@-2010/1025-Insubria-Crossing.html

Vittorio

9 giugno 2010

Ciao a tutti,
oggi alle 11,00 Cristian Agnoli è partito da Garda (VR) alla volta dell’Insubria Crossing. Una cavalcata no-stop lungo le Prealpi  che lo porterà venerdì sera alla Montanina. Sabato dopo cena Cristian terrà una conferenza sulla sua esperienza. Vi invito pertanto a tenervi aggiornati sull’andamento del suo percorso dal sito www.diabetenolimits.org.
In allegato troverete anche una serie di proposte indicative sulle attività da svolgere la giornata di sabato 12.
Pensateci e poi date la Vs. preferenza a Bianca quando arrivate.
Un saluto a tutti
Vittorio

Hello everyone,
Cristian Agnoli today at 11.00 started from Garda (VR) at a time Insubria Crossing. A ride non-stop along the foothills that lead to Montanina Friday night. Saturday after dinner Cristian held a conference on his experience. I therefore invite you to keep you updated on the progress of his journey from the site www.diabetenolimits.org.
Enclosed you will find a number of indicative proposals on activities to be performed Saturday 12.
Think about it and then you give your preference to Mrs,White when you arrive.
Greetings to all

Aggiornamento 8 giugno 2010
Ciao a tutti,
venerdì sera con Mauro e la Sig.ra Lucia (responsabile della Montanina)siamo saliti ai Piani Resinelli per la verifica sul posto degli ultimi dettagli.
SISTEMAZIONE
La casa alpina si trova in un posto splendido, sospeso tra il lago e la montagna, abbiamo visitato le camere (molto spaziose), i servizi (a portata di mano e comodi), la sala conferenze (grande, luminosa e ben attrezzata), la cucina (moderna ed efficiente e disponibile alle eventuali variazioni), la sala conferenze (capiente, luminosa e dotata di tutte le attrezzature), intorno c’è molto spazio e un ampio parcheggio, insomma il posto ideale per il MADIDEA 2010.
Vi ricordo comunque, se mai ce ne fosse bisogno, che la casa alpina, non è un albergo, ma un luogo dove gli ospiti condividono degli spazi comuni e pertanto è necessario rispetto e spirito di collaborazione.
ACCETTAZIONE
Quando arrivate alla Montanina dovete chiedere di Bianca, è la nostra segretaria. Bianca raccoglierà le generalità di ognuno di voi, i giorni di soggiorno, i pranzi e le cene, l’attività che intendete svolgere. Lei vi dirà quale camera vi è stata assegnata. Le informazioni sono indicative e comunque servono ad organizzare al meglio il soggiorno a tutti i partecipanti del MADIDEA 2010. Nel caso vi siano delle richieste particolari o delle modifiche non esitate a contattare il sottoscritto o Mauro.
SESSIONE MEDTRONIC
Come già anticipato con la mail del 28.05, Medtronic  terrà nella serata di venerdì (la tempistica dipenderà anche in base agli arrivi dei partecipanti)una importante sessione di aggiornamento sugli sviluppi nell’immediato futuro delle novità relative ai sistemi di gestione del diabete (microinfusori e sensori per il controllo della glicemia in continuo). In coda alla sessione, chi lo vorrà, potrà provare i sensori che Medtronic metterà a disposizione dei partecipanti.
SORPRESA DI BENVENUTO
Prima di cena è prevista una sorpresa per tutti i partecipanti.
CONFERENZA
Sempre venerdì, dopo cena avremo l’onore di avere come ospite Jerry Gore, la sua conferenza dal titolo “Oltre ogni immaginazione” racconta l’esperienza della sua vita di grande scalatore estremo di big walls in ogni angolo della Terra, uomo d’affari e naturalmente diabetico.
ATTIVITA’
La Grignetta o Grigna Meridionale (2184 m.) offre una miriade di possibilità per l’escursionista e per lo scalatore. Ci sono sentieri e salite per ogni gusto e difficoltà. Su questa montagna sono cresciuti alpinisti del calibro di Riccardo Cassin, Walter Bonatti, Mario Dell’Oro (BOGA),  Casimiro Ferrari, Paolo Vitali, e tanti altri, personaggi che hanno fatto la storia dell’alpinismo mondiale. Sugli appigli che toccherete sono passati generazioni  di alpinisti e di stili diversi. La roccia è una dolomia ricca di appigli e molto verticale. Per chi non è interessato alle attività di trekking e/o scalata è possibile fare visita alle storiche miniere di piombo e zinco della Grigna, oppure la passeggiata (tutta in piano) fino al “Belvedere” (a picco sul lago e su Lecco), lungo il percorso è possibile visitare il museo della Grigna (l’entrata alle miniere e la passeggiata sono a 10 minuti dalla Montanina).

Per adesso mi fermo al programma di venerdì.
Arrivederci a presto.
Per qualsiasi informazione e/o delucidazione non esitate a contattarci.

Vittorio
Cell. 338-4432137

Comunicazione dei promotori:

Ciao a tutti,
finalmente, tra due settimane ci vedremo ai Piani Resinelli  nel parco delle Grigne.
http://www.resinelliturismo.it/la_montanina.html
Tutto sta procedendo come da programma, perciò è tutto confermato come da volantino che comunque vi allego.
http://www.karacima.it/posterdef.pdf
Nel pomeriggio di venerdì 11 giugno, la Società Medtronic terrà un briefing sull’uso e la gestione dei sensori per il controllo in continuo della glicemia, chi è interessato a provare questi sensori (tutti li possono usare a prescindere dal tipo di terapia impiegata, microinfusori o multi-iniezioni) me lo deve comunicare al più presto. 
Inoltre per chi non l’ha ancora fatto, fatemi sapere quando avete intenzione di arrivare alla Montanina, in modo da organizzare le varie sistemazioni.
Ricordo a tutti che la quota di soggiorno è 1300 m., mentre la cima è 2147 m., perciò l’ideale è l’abbigliamento a strati leggero ma termico e intercambiabile. Per chi vuole scalare occorrono solo gli effetti personali,  scarpette, imbragatura e casco. 
Per ogni delucidazione e chiarimento non esitate a contattarmi.
Un caro saluto e a presto.
Vittorio Casiraghi

***

La partecipazione è libera nel limite della capienza dela struttura ricettiva "La Montanina".
I costi in convenzione, da regolare sul posto, sono: 64 euro tutto compreso vitto (colazione, pranzo, cena), alloggio(sacco a pelo o lenzuola al costo supplementare di 1 euro), per i 3 gg.

E' necessario portare al seguito il necessario a livello di effetti personali (sacco a pelo, asciugamano, kit di toletta, ecc.) e attrezzatura sportiva per le discipline o le attività che si intendono effettuare (scarponcini da trekking, calzature da trailrunning, scarpe da arrampicata, imbracatura, casco e/o indumenti adatti alle escursioni in montagna + ricambi sufficienti).
 
Per la sistemazione visitate il sito http://www.resinelliturismo.it/la_montanina.html

Le attività diurne saranno decise di giorno in giorno in base a umore, stimoli, condizioni meteo, fantasia e sensazioni.
Le session serali saranno momenti di approfondimento e divulgazione come da programma.

Per ogni ulteriore informazione contattate i referenti dell'iniziativa.

DNL darà divulgazione di ulteriori dettagli organizzativi in prossimità dell'evento.






DNL @ MADIDEA - INSUBRIA CROSSING

Ultra:Mellito Trailrunning





Dal lago di Garda a Piani Resinelli
attraversando le prealpi bresciane e bergamasche

180 km e ca 9000 d+
Partenza mercoledì 8 giugno ... arrivo venerdì 10 giugno ??

Sabato sera, nella session finale, oltre alla presentazione dell' Esperienza Diabetenolimits,
il racconto "a caldo" di questo ultratrail a tappe in autogestione e autosufficienza!

By Presidentissimo DNL

[ ... PANTA REI ... ]

Elenco annunci di partecipazione DNL:

1. Cristian Agnoli (se arrivo)
2. Pietro Pesenti
3. Pierluigi Pagani & family
4. Alberto Brunelli (??)
5. Michela Del Torchio
6. Monica Miccio
7 Nicola De Vecchi
8. Alessandro Grippo